Serie B basket, il Nardò torna a sorridere e sconfigge tra le mura amiche il Catanzaro, il top scorer granata è Coviello

In una settimana travagliata, dopo la sconfitta interna con Ruvo e le dimissioni di coach Quarta, il Toro può tornare a sorridere: coach Battistini guida i suoi al primo successo casalingo in campionato, nonché prima vittoria del nuovo anno, ai danni della Mastria Catanzaro di coach Formato.

 

1° QUARTO – Battaglia apre l’incontro, risponde Dip che costringe Tchintcharauli a commettere due falli in appena un minuto. Coviello prima mette in moto Petrucci, poi realizza un tap-in e un appoggio a canestro che obbligano coach Formato al timeout. In uscita dalla sospensione sono ancora Coviello e Petrucci a premere sull’acceleratore, allungando fino alla doppia cifra di vantaggio. Catanzaro prova a ricucire lo svantaggio, Burini va a bersaglio dall’arco: 18-28 al termine del primo quarto.

2° QUARTO – Petronella realizza 5 punti di fila in apertura, timeout per coach Battistini. Bartolozzi fa altrettanto, sospensione anche per la panchina ospite. I calabresi non ci stanno e la bomba di Moretti, valevole per il -9, porta al secondo timeout granata. Petrucci ricambia il favore dall’arco, poi scambia una serie di canestri con Cucco che tiene a galla i giallorossi. Battaglia realizza sulla sirena: 44-35 all’intervallo lungo.

3° QUARTO – Cucco da tre punti, Enihe ripaga con la stessa moneta. La bomba di Petrucci e il contropiede di Burini tengono momentaneamente a distanza Catanzaro, che, nella prima metà del terzo quarto, si era potata sul -5. Bartolozzi torna in campo e realizza 4 punti consecutivi, Bjelic appoggia al vetro il +13 granata. In uscita dal timeout calabrese, contro-parziale ospite di 7-1: 64-57 al termine del terzo quarto.

4° QUARTO – Catanzaro torna sui due possessi di scarto, le due bombe di Bjelic e Fontana riportano il Toro in doppia cifra di vantaggio. Il gioco da 4 punti di Morciano regala speranza ai calabresi, ma Coviello appoggia i due punti del nuovo +10 casalingo. A tre minuti dal termine arrivano due triple, ancora una volta di Bjelic e Fontana, che consegnano ai granata il massimo vantaggio dell’incontro con un +16. Ultimi minuti di gestione per Nardò: 86-73 sulla sirena finale.

Prossimo incontro: il 17 gennaio alle 18:00 presso la Palestra "Melvin Jones" contro Monopoli per la settima giornata del girone D2 di Serie B.


Frata Nardò - Mastria Sport Academy Catanzaro 86-73 (28-18, 16-17, 20-22, 22-16)

Frata Nardò: Riccardo Coviello 18 (5/6, 0/1), Niccolò Petrucci 15 (3/5, 2/6), Riccardo Bartolozzi 13 (6/10, 0/0), Goran Bjelic 12 (2/3, 2/4), Federico Burini 8 (1/4, 1/2), Edoardo Fontana 8 (1/7, 2/4), Emmanuel Enihe 7 (2/3, 1/4), Marcelo Dip 5 (2/7, 0/0), Luka Cepic 0 (0/2, 0/1), Diego Fracasso 0 (0/0, 0/0), Antony Tyrtyshnik 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 25 - Rimbalzi: 44 15 + 29 (Riccardo Bartolozzi 11) - Assist: 18 (Marcelo Dip 5)

Mastria Sport Academy Catanzaro: Pasquale Battaglia 23 (5/13, 2/5), Marco Cucco 16 (5/10, 2/6), Francesco Morciano 14 (2/2, 1/4), Gioele Moretti 7 (2/2, 1/5), Gabriele Petronella 7 (2/6, 1/1), Jovan Miljanic 4 (2/2, 0/1), Roman Tchintcharauli 2 (1/4, 0/0), Denys Shvets 0 (0/0, 0/0), Matteo Mastria 0 (0/0, 0/0), Marco Mastria 0 (0/1, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 16 - Rimbalzi: 34 6 + 28 (Jovan Miljanic 9) - Assist: 9 (Marco Cucco 4)

0
0
0
s2sdefault